Veglia di Preghiera

Perché i giorni che precedono la Pasqua siano davvero giorni di riflessione, di esame di coscienza e di preghiera, l’Azione cattolica parrocchiale e il Gruppo Scout Nardò 2 invitano tutti a partecipare alla Veglia di preghiera ispirata dalle parole del Servo di Dio, Don Tonino Bello.
L’appuntamento è per giovedì 11 p.v. alle ore 20.15, presso la Chiesa Santa Maria degli Angeli.
Dalle 19.30, tempo per le confessioni.

Annunci

A teatro in Parrocchia

La Compagnia Teatrale Parrocchiale “Terra Noscia”,  un po’ per gioco, un po’ per sfida, molto per passione, continua, anche quest’anno, a realizzare un teatro per tutti, che possa essere apprezzato da giovani e meno giovani come modo ideale di trascorrere una serata di festosa evasione dalla realtà. La Compagnia ha scelto, come sempre, un’opera di Raffaele Protopapa dal titolo “Le ricoverate”. Due signore, chiuse in un manicomio perché pazze, ne combinano di tutti i colori.  Appuntamento nel salone parrocchiale sabato 30 e domenica 31 marzo alle ore 19.30. Ingresso libero.

 

 

 

 

 

 

Giornata FAI 2019

L’edizione 2019 delle Giornate Fai di Primavera è in programma oggi e domani, con l’apertura straordinaria di oltre 1100 siti, solitamente chiusi e inaccessibili, in 430 località italiane. La Delegazione Fai Lecce ha previsto l’apertura straordinaria di luoghi speciali a Lecce, Maglie e Nardò. Nella città neretina sarà possibile visitare la chiesa di San Domenico con il monastero dei domenicani in piazza San Domenico e la chiesa della Rosa in piazzetta La Rosa, sabato e domenica dalle ore 9.30 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 19.30 (ultimo ingresso alle 19).

Nel primo caso, le visite saranno anche in inglese e francese, a cura degli Apprendisti Ciceroni del Liceo Artistico “Vanoni” di Nardò. Alla chiesa della Rosa le visite saranno anche in inglese, a cura degli Apprendisti Ciceroni del Liceo “Galilei” (indirizzo Classico e Scienze Umane). Va ricordato che domenica 24 marzo, nella mattinata, nel chiostro del monastero ci saranno alcuni interventi musicali a cura del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, mentre nella giornata di sabato e nel pomeriggio di domenica gli interventi musicali saranno a cura degli studenti del liceo artistico “Vanoni”. Le visite a Nardò sono possibili grazie alla collaborazione del neonato Gruppo Fai di Nardò.

Le Giornate Fai – commenta l’assessore alla Cultura Ettore Tollemeto – sono ormai un appuntamento consolidato per la nostra città che, come dimostrano le precedenti edizioni, dimostra dimestichezza con la cultura e gli eventi speciali. Grazie al Fondo per l’Ambiente Italiano, alla Delegazione Fai Lecce, al Gruppo Fai di Nardò, a Giancarlo De Pascalis, agli studenti dei due istituti, a tutti quelli che rendono possibile un weekend davvero magico. È meravigliosa l’idea di studenti che vivono e raccontano da protagonisti le meraviglie del territorio, così come quella dei tantissimi visitatori che scoprono letteralmente luoghi bellissimi: l’ex monastero dei domenicani, la chiesa di San Domenico, una delle più belle di Nardò, e il gioiellino della chiesa della Rosa, che in pochi negli anni sono riusciti a vedere e ammirare. Invito tutti a “investire” qualche ora in questo weekend per una immersione totale nelle meraviglie di una città che non finisce mai di stupirci”.

“Le Giornate Fai – aggiunge l’assessore al Turismo Giulia Puglia – sono un modo per riscoprire gioielli del nostro territorio che meritano di essere conosciuti meglio e sono anche l’occasione per far crescere l’attenzione sulla nostra città, veicolandola in un circuito di qualità. Negli anni scorsi, del resto, questa iniziativa ha portato a Nardò migliaia di presenze. Da sempre puntiamo a un turismo di nicchia, colto, competente e questa è una manifestazione molto importante per accreditarci presso una certa sfera di turisti e visitatori innamorati del patrimonio italiano”.

 

 

 

Sulla via della Pasqua

Itinerario quaresimale 2019

Catechesi

“Dall’incontro con Gesù all’incontro con i fratelli”

 

  • 7 e 28 marzo; 11 aprile:

percorso di fede con i ragazzi del catechismo (in particolare con i ragazzi di prima confessione, prima comunione e Cresima);

  • ogni venerdì:

ore 17.30:   via Crucis in Parrocchia;

  • veglie a carattere pastorale e penitenziale;
  • ritiro spirituale per adulti e giovani a fine Quaresima per scoprire il valore della Bibbia;
  • centri di ascolto della Parola di Dio nelle famiglie.

 

Liturgia

  • ogni mercoledì:

ore 17.00 “Adorazione Eucaristica”;

  • ogni lunedì, dopo la Messa, via Crucis per le seguenti vie:

25 Marzo:  via E. Grammatica

1 Aprile:     via Giovanni XXIII e via Luzzatti

8 Aprile:     via Genovesi

  • 29 e 30 Marzo: celebrazione della Confessione nella Chiesa di S. Chiara
  • 14 aprile: ore 16.00 via Crucis  a S. Maria al Bagno
  • 15 aprile: dopo la S. Messa via Crucis interparrocchiale.

 

Caritas parrocchiale

“Vivere da figli di Dio fa bene anche al Creato” (Papa Francesco)

 

  • 18 aprile: solidarietà a favore della Caritas parrocchiale.

don Giuseppe e don Gregorio

 

 

Sacre Quarantore

Nei giorni 24, 25 e 26 gennaio, la nostra Comunità si vedrà raccolta dinanzi al SS. Sacramento, per accogliere il dono delle Sacre Quarantore. Esse segnano un tempo di grazia che offre l’opportunità di sostare davanti al Signore Gesù, in intimo colloquio con Lui. Un dono provvidenziale, un’occasione da non perdere per nessun motivo.

Partecipiamo dunque attivamente a questo momento importante e decisivo per la vita spirituale della nostra Comunità, assicurando la nostra presenza soprattutto durante i momenti più “scomodi” della giornata, in quelle fasce orarie (soprattutto del primo pomeriggio) in cui il rilassamento prende i nostri sensi: gli Angeli hanno svegliato nella notte i pastori, destandoli dal loro torpore! Svegliamoci anche noi dal torpore che spesso ci assopisce nelle traversie della vita e andiamo con rinnovato slancio di fede e di amore dal Signore che ci attende.

Maria, Donna del silenzio e della contemplazione, è l’esempio da imitare per vivere nel modo migliore il dono di grazia che ci è concesso in questi giorni con l’esposizione solenne della SS. Eucaristia: presenza viva e vera, che parla con tenerezza divina a chi è disposto a sostare per ascoltare la Sua voce.

Il vostro Parroco

don Giuseppe

Orari delle celebrazioni

  • ore 8.30 :      Santa Messa

Esposizione del Santissimo Sacramento 

Adorazione individuale e comunitaria 

ore 17.30 :    Rosario eucaristico

ore 18.00 :    Solenne celebrazione eucaristica

 

tempo ordinario

Il tempo ordinario è quel periodo dell’anno liturgico che va dal lunedì dopo la domenica del Battesimo del Signore (quest’anno 13 gennaio) all’inizio del tempo di Quaresima (che inizia con il mercoledì delle Ceneri) e riprende dopo la solennità della Pentecoste per arrivare alle soglie del tempo di Avvento.  La durata complessiva è di trentatré settimane, divise tra i due periodi.

Il Tempo Ordinario in gergo liturgico è detto “Tempo per annum”. È il tempo dedicato al “cammino” della Chiesa nella quotidianità della vita. Con la Chiesa e alla sua scuola, il cristiano si lascia condurre dalla parola di Dio per dare un significato profondo alle realtà ordinarie del lavoro, della famiglia, dell’impegno sociale. Sostenuto dallo Spirito Santo, conformerà la sua vita a quella di Cristo; con lui si consegnerà al Padre giorno per giorno fino all’approdo nel regno dei cieli dove Gesù ci ha preceduti e ci invita al banchetto delle sue nozze. Ma per realizzare tutto questo ci vuole perseveranza, santità di vita e il non aver mai perso di vista la meta definitiva. Lo Spirito sostiene, verifica e incoraggia. In questo quadro d’ordinaria amministrazione e sempre vigile attenzione per non smarrire la meta definitiva e vera, la Chiesa vive le tappe e le situazioni vissute da Gesù condotta per mano dai percorsi dei Vangeli sinottici, che in questo Anno C sarà Luca.